mercoledì 31 dicembre 2014

Si alza il vento






Titolo originale: Kaze Tachinu (風立ちぬ)
Nazione: JAP
Anno: 2013
Genere: Animazione, Drammatico, Biografico
Durata: 126'
Regia: Hayao Miyazaki
audio/video: 10

Trama:
Jiro Horikoshi è un ragazzo con la passione degli aeroplani che nelle sue proiezioni oniriche incontra il proprio idolo, il grande ingeniere aeronautico italiano conte Caproni, a cui confida di voler diventare anch'egli progettista. Durante l'università assisterà al terribile terremoto del '22 (scena che entrerà di sicuro negli annali del cinema!) e poi troverà lavoro alla Mitsubishi. Studiando la più avanzata tecnologia tedesca cercherà di mettere a punto qualcosa di ancora più innovativo, in grado non solo di colmare il gap che separa il Giappone dagli altri paesi ma anche di superarli. È in questo contesto che incontrerà l'amore della sua vita, la donna che lo accompagnerà nel processo creativo.

Commenti
C'è un'evidente identificazione tra il progettista di aerei e il disegnatore, il creatore di macchine e il creatore di sogni, un binomio che in Miyazaki, figlio di un ingegnere aereo, è particolarmente forte (quante volte nei suoi cartoni abbiamo visto meccanismi o veicoli volanti da lui inventati) e che trova momenti di rara bellezza nel sogno di Jiro e del conte Caproni (avendo le stesse aspirazioni i due si incontrano sempre nei medesimi sogni) ma forse anche dell'autore, di poter camminare liberamente sugli aerei mentre sono in volo. Jiro Horikoshi, è probabilmente il miglior personaggio maschile mai scritto dal regista e, non a caso appare come un alter ego di Miyazaki (a doppiarlo in originale è il suo altro gemello, Hideaki Anno), amante del volo ma schifato dalla guerra, sostenitore del fatto che gli aerei non debbano avere mitragliatrici ma autore dei modelli poi affidati ai kamikaze, un uomo che sogna un bombardiere caricato con famiglie invece che armi.
Eppure è nella seconda parte che il film scivola dolcemente nel melò e dove il maestro dà il meglio, con una storia d'amore lieve e commovente come suo solito ma anche più matura che in passato. Miyazaki torna a descrivere le emozioni più elevate, a raccontare lo splendore di essere vivi in questo pianeta, unito all'esigenza di continuare a vivere nonostante tutto, utilizzando uno stile che rifiuta il tratto grosso e si ostina a dimostrare come si possano toccare le corde più profonde e stimolare gli stordimenti emotivi più vertiginosi attraverso lo stile più delicato e sottile possibile.
Il testamento artistico di Miyazaki, che per la sesta e (pare) ultima volta ha annunciato il suo ritiro ç_ç, è la catarsi irrisolta, autobiografica e trasudante umanità di un pacifista che ammira la bellezza degli aerei da guerra, di un privilegiato che, al contrario di quasi tutti i suoi concittadini, non ha vissuto gli stenti della guerra. Si alza il vento è il modo più doloroso per dire addio a un genio che sceglie la pensione ma, come insegna il film, «dobbiamo provare a vivere». O forse la vera risposta viene proprio dalla bellissima Nahoko: "vivere è una cosa bellissima".
Grazie Miyazaki Sensei!



AUGURO A TUTTI UN
FELICISSIMO 2015!!!


Dati tecnici:
Audio: AC3 ITA+JAP
File Name: Si alza il vento.mkv
Codec ID: H.264/MPEG-4
Resolution: [ Width: 720 Height: 384]
DRF medio: 18.368722
Deviazione standard: 3.700753
Frame Rate: 25 fps
Durata: 02:01:18 (7277.88 s)
Bitrate: 1198.194352 kbps
File size: 1.412.444 KB
Subtitles: ITA

Screenshots:







DVD Cover: compresa nel file
OST (Original Sound Track): compresa nella cartella
Cartella MeGa
https://mega.co.nz/#F!9hoCiJoB!-zHleOngifYrcQgU24OKDw

21 commenti:

  1. Oggi è un giorno speciale che va festeggiato degnamente (e inoltre mi comincia a diventare difficile reggere il ritmo e la qualità degli up dell'amico Zio Pietro ^____^). Oggi festeggiamo la fine di un anno che, per molti versi, è stato quanto meno mediocrissimo ma che ci ha regalato questa perla (da noi è uscito come sempre in ritardo!) che è l'ultimo film del grande Miyazaki.
    Ho aspettato un pochino a postarvelo per dare a tutti l'opportunità di comprarne il DVD, ora è il momento che anche chi non ha avuto modo di prenderlo lo possa godere in tutto il suo splendore.
    NON È UN FILM PER BAMBINI!
    Certo non è tragico come "Una tomba per le lucciole" ma richiede una maturità per poterlo apprezzare che non ritengo sia tipica dei più piccoli. Magari potrete confutare questa mia sensazione.
    Non ho nulla da aggiungere a quanto già scritto tranne che questo è il capolavoro del decennio... e sapete che non mi sbilancio mai così tanto.

    Carissimi amici, buon divertimento e, ovviamente,
    TANTISSIMI AUGURI DI UNO SPLENDIDO E RICCHISSIMO ANNO NUOVO A TUTTI! :D

    RispondiElimina
  2. Ah, dimenticavo!!! O____O
    Come piccolo regalino speciale, nella cartella troverete anche l'OST (Original Sound Track) del film! Lo dedico a te, Marina :-)*, che sei ancora occupata con il trasloco e non so quando ci leggerai ma, sono sicurissimo, lo farai appena possibile! :D

    RispondiElimina
  3. Altro che regalino, questo è un regalone di fine anno! O_O
    Ancora auguri, Ranmafan, e grazie!

    RispondiElimina
  4. E allora andiamo con un grande Miyazaki di capodanno, ringraziando sentitamente (forse non riuscirò a vederlo subito, ma l'importante è che ci sia)! ^_^

    RispondiElimina
  5. Sì, però così non vale! Mentre io postavo il disegnetto di fine anno hai sparato questo fuoco d'artificio nel cielo! :-D
    Non vedo l'ora di ri-vederlo (eh già, questa volta non me lo sono fatto scappare sul grande schermo). GRAZIE!
    Mi accodo allo scarico generale e agli auguri a tutti! Il vecchio zio Pietro

    ps- sembrerà stupido, ma che bella sensazione, sento crescere un certo buonumore... grazie ancora.

    RispondiElimina
  6. O____O Urka! Ma stavate tutti ad aspettarmi al varco?!? Non ho quasi fatto a tempo a postare che già siete qui a rispondere; questa fedeltà mi scalda davvero il cuore. ^_____^
    Alex, Giuseppe, zio Pietro, vi voglio davvero bene! :D

    RispondiElimina
  7. ciao carissimo
    ricambio gli auguri di un felice anno nuovo
    un abbraccio
    :)

    RispondiElimina
  8. Andati via i parenti, non ho resistito a decomprimere i file scaricati e a gustarmi qualche scena. Ammazza che qualità nel rip!
    Certo, pensare che sia l'ultimo film di Miyazaki lascia un po' di malinconia. Ma come testamento spirituale e professionale è perfetto, epico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti capisco! XD
      Io sarò "libero" solo dopodomani; nel frattempo mi sto preparando una bella scaletta di film (tuoi ^_^) che non ho potuto godermi con loro perché occupati a guardare Rai1 e rete4. ç_ç

      Elimina
  9. Ciumbiavacca, il miyazaki.
    Io invece l'ho perso al cinema. Tra l'altro tutti i proiezionisti che conosco mi hanno parlato di proiezioni drammaticamente piene. Ma perché lo tengono in cartello praticamente per uno-due giorni? Non capisco.
    Devo ammettere però che non mi ha convinto molto... Me lo riguardo col doppiaggio, non si sa mai. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidati Salostia, è uno di quei film che merita davvero! Quanto al fatto che lo tengano in programmazione solo due giorni... beh, sei in Italia, non puoi pretendere! XD

      Elimina
  10. Grazie, auguri di buon anno - Silvano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvano, un felicissimo 2015 anche a te! :D

      Elimina
  11. Ciao, Ran. Giracchiando per la rete ho scoperto che a novembre è stata rilasciata la versione 0.10 di Handbrake. Non so se o quando la proverò perché ha tagliato fuori WinXP, ma volevo segnalartelo. Ciao. VZP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao zio Pietro, l'ho provato e (per ora) non vedo grandi differenze. Strano che non funzioni con WinXP visto che esiste ancora la versione a 32 bit ma, effettivamente, nella descrizione lo consiglia solo da Vista in poi. Mah.
      Per fortuna esiste ancora la sezione "Old Release" da cui prendere la 9.9. ; )

      EDIT: ho appena provato a rifare un vecchio rip ancora in memoria (Cabaret, che consiglio a tutti di (ri-)vedere!) e non noto particolari differenze. Forse, ma solo forse!, è un tantino più veloce; dell'ordine di pochi secondi comunque. Dovrò studiarlo meglio per esserne sicuro ma non vedo tutta questa differenza rispetto a prima. Continua pure ad usare la tua e, soprattutto, finché funziona a non cambiare PC! ^______^

      Elimina
    2. RI-EDIT: Ora ho controllato più dettagli e, a quanto vedo, l'innovazione maggiore è che ora può fare rip anche con il codice H265 (io uso sempre l'H264). Non sembra niente male ma temo che ci vorrà un pochino prima che tutti gli utenti si adeguino al nuovo formato: già ci è voluto tanto perché accettassero quello attuale che penso che aspetterò un annetto. ^____^

      Elimina
  12. Grazie mille!! e auguri per il 2015!!
    L'avevo visto appena uscito il DVD!
    Si tratta di un film molto complesso, in cui Miyazaki non fa sconti a nessuno, nemmeno a se stesso. Il discorso sulla tecnologia, dato l'ambientazione storica realistica non può avere un finale consolatorio. Anche le figure femminili questa volta non esercitano la loro funzione salvifica (si veda il contrasto tra gli studi di ingegneria del protagonista e quelli di medicina della sorella). Davvero bello e importante quest'ultimo film.

    Luigi

    RispondiElimina
  13. Grazie a te Luigi, tantissimi auguri e buon divertimento! :D

    RispondiElimina
  14. ciao! volevo chiederti se puoi reuppare la parte .005, che mi da sempre "errore temporaneo. sto riprovando". Grazie!
    Marco

    RispondiElimina
  15. Ciao Marco, grazie per la segnalazione; ora è di nuovo online, Buon diverimento! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ranmafan!!!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...