mercoledì 14 dicembre 2016

Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo




Titolo originale: The Imaginarium of Doctor Parnassus
Nazione: Francia, Canada
Anno: 2009
Genere: Fantastico
Durata: 122'
Regia: Terry Gilliam
Cast: Christopher Plummer, Tom Waits, Heath Ledger, Johnny Depp, Colin Farrell, Jude Law

Trama:
Una compagnia teatrale itinerante, che riscuote successi contrastanti, riesce ad offrire al proprio pubblico spettacoli molto più interessanti di qualsiasi altro mai visto. Il tutto è legato alla figura del Dottor Parnasus, in grado di guidare la fantasia degli altri verso orizzonti inesplorabili della mente umana. Parnassus cela un segreto patto con il diavolo: in cambio della sua immortalità ha promesso di cedere la sua incantevole figlia al compimento dei suoi 16 anni. E sono ormai prossimi! Con l'aiuto di Tony, il fidanzato della figlia, deve trovare un modo per non rispettare gli accordi ma...

Commenti:
Già prima di Parnassus, "immaginifico" era l'aggettivo che più si confaceva a Terry Gilliam che, in più di quarant'anni di carriera, non ha mai mancato di far suo il motto di Marcuse: “l'immaginazione al potere”. Come attore, come creatore di opere di animazione e come regista, insieme ad altri o solo, in lui non è mai mancata la scintilla della creatività, dell'espressione libera di un'idea, di una visione, di un'utopia. Impossibile, in verità, tacere sul fatto che il film sia stato così atteso da pubblico e critica più per il suo iter produttivo che in virtù della verve creativa del regista. Gilliam è per certi versi un regista "maledetto" (celebri le sue disavventure in fase di produzione de Le avventure del Barone di Münchausen e The Man Who Killed Don Quixote) e il fatto che Parnassus sia l'ultimo, incompiuto, lascito del compianto Heath Ledger non fa altro che aumentare l'alone di drammaticità attorno al sipario del carrozzone del Dottor Parnassus. Dover praticamente riscrivere il copione (e cercare validi rimpiazzi per una parte centralissima!) a metà riprese dev'essere l'incubo di ogni regista. Paradossalmente, se non si conoscesse la tragica vicenda si potrebbe pensare che tutto fosse stabilito fin dall'inizio. Considerando come funziona bene la "trasformazione" del protagonista nei tre volti diversi delle star, sembra difficile immaginare un altro modo, peraltro efficacissimo, di mostrare meglio le sfaccettature del personaggio. Ovviamente, l'unico rammarico (oltre logicamente a quello generale sulla fine prematura dell'attore) è quello di non poter vedere come se la sarebbe cavata coi lati più oscuri del suo Tony. Per questo, risulta difficile giudicare un'interpretazione che, per forza di cose, è troncata a metà, anche se di buon livello per quello che si vede in scena. Invece le prove degli amici Johnny Depp, Jude Law e Colin Farrell sono sicuramente notevoli, anche se ovviamente brevi (cosa che non ha certo aiutato la promozione della pellicola >_<). È stato comunque un piacere vedere Jude Law tornare ad alti livelli. Oltre a questi, grandiosa la prestazione di Tom Waits che ha dipinto uno dei migliori diavoli tentatori della storia del cinema! A tratti quasi umano più che diabolico, alcuni personaggi della storia, in certi punti, sembrano (e probabilmente sono) più perfidi e cattivi di lui, che sembra invece semplicemente alla ricerca di un modo per sopravvivere, magari divertendosi, approfittando delle debolezze altrui. Un film come Parnassus è difficilmente categorizzabile. È un trionfo dell'immaginazione e della creatività ma questa, al di là delle apparenze, non è mai fine a sé stessa, per quanto lo stile della pellicola sembri barocco e tracimante di forme, colori, vite presenti, passate e future. Sicuramente risente dell'incompiutezza innata di questo genere di storie ma non è un film che vuole mettere la trama al primo posto, quello spetta a ciò che c'è dietro e oltre la storia stessa: la volontà di raccontare, far pensare e stupire. E in questo riesce in pieno. Da rivedere assolutamente! :D





Dati tecnici:
Audio: AC3 ITA+ENG
File Name: Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo.mkv
Codec ID: V_MPEG4/ISO/AVC
Resolution: [ Width: 720 Height: 384]
DRF medio: 19.729523
Deviazione standard: 4.343840
Frame Rate: 25 fps
Durata: 01:57:31 (7050.52 s)
Bitrate: 1511.528605 kbps
File size: 1.963.606 KB
Subtitles: ITA+ENG

Screenshots:







DVD Cover: compresa nel file
Cartella MeGa
https://mega.nz/#F!3wNxnKqb!0WzMJ_8BTKwUHZcQpQa1vA

12 commenti:

  1. Arrangiandomi in qualche modo, eccovi finalmente un altro film del grande Gilliam! Spero vada tutto bene perché non ho potuto fare i tradizionali controlli (il nuovo pc ancora non è arrivato, sigh) e anche la stesura dell'articolo è stata più problematica del dovuto. Ma non dovrei lamentarmi: Terry Gilliam ha penate molto di più! XD
    Speravo di postarvelo anni fa, quando ne comprai il DVD ma, con mio sommo disappunto, mancava della traccia in inglese. Trovo incredibile, e anche un po' offensivo, che possano essere fatte scelte simili anche su titoli nuovi e facilmente accessibili. Ultimamente sono riuscito a farmi prestare da un amico il DVD del Regno Unito e, grazie a questo, unire le due tracce audio e i sottotitoli. Sì, perché a differenza del mio, nella versione UK c'erano tutti, compreso l'italiano. Mysteri!
    Su questo film è stato scritto di tutto e il suo contrario (a seconda di quanto sia stato capito o meno questo capolavoro ^_^) e non aggiungerò altro se non il mio più sentito
    Buon Divertimento! :D

    RispondiElimina
  2. Collaborazione Italia/UK, quindi: proposta doppiamente preziosa! Anzi, triplamente visto che procedi con mezzi di fortuna! :D
    P.S. Terry Gilliam lo incontrai dal vivo a Milano proprio per la presentazione del film. Beh, "quasi" lo incontrai! Con l'afflusso di fan che puoi ben immaginare, dovemmo seguire la sua intervista su schermi piatti piazzati in punti strategici (anche se, di fatto, eravamo a pochi metri da lui)... ^_^

    RispondiElimina
  3. Bene per il tuo ritorno in pista, pur con tutte le difficoltà.
    Bene anche l'aver superato il gap dei linguaggi (questione di diritti? di distribuzione?).
    Benissimo per un Gilliam che non ho ancora visto (mi merito i ceci, lo so!).
    Grazie come sempre. vzp

    RispondiElimina
  4. Mi fa piacere il tuo ritorno. Non ho molto commentato, ma mi aveva preoccupato il tuo avvertimento "Lo stiamo perdendo". :-) Tentai di vedere questo film alcuni anni fa, ma non ero molto bendisposto...

    RispondiElimina
  5. Ciao Ran,grazie ancora della tua disponibilità anche con mezzi di fortuna,questo è un film che neanche io ho visto,quindi lo scarico con piacere.approfitto dell'occasione per fare un augurio di Buon Natale a tutti gli amici del blog, vista la mia assenza prolungata dal web.^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri ricambiati! ^___^

      Elimina
  6. Mi è piaciuto nel complesso, lo sviluppo della trama di Colin Farrell non so come prenderlo.

    Houna domanda offtopic, vista la tua passione per le vecchie commedie.
    Tanti anni fa ho visto un film, una commedia, credo americano. La trama era questa: il protagonista (mi pare un avvocato) vive con la madre, un po' fuori di testa, che gli impedisce di avere normali relazioni (in una scena gli orde il sedere), però promise al padre morente di non chiuderla in un ospizio. Ha anche un fratello, ad un certo punto obbligato da dei teppisti ad avere un rapporto sessuale con una poliziotta. Ci sono anche diverse sequenze immaginarie (in una scena lui appare alla protagonista come un cavaliere a cavallo e si immagina un processo dove fa condannare la madre all'ergastolo in un cesso.)
    Hai idea di che film sia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :O
      Ciao Andrea, detta così davvero non mi viene in mente niente. Alcuni passaggi sembrerebbero tipici di Cary Grant ma gli altri proprio non si adattano al personaggio. XDXDXD
      Qualcun altro sa aiutere? Grazie a tutti! :D

      Elimina
    2. No, non era Cary Grant, credo che il film fosse anni 70 se non primi 80. Grazie comunque (magari non era nemmeno bello, è che sono curioso di rivederlo)

      Elimina
    3. ^__^ Sì, Grant era solo uno scherzo. Probabilmente hai ragione, sembrebbe una trama adatta a quel periodo ma, ammetto, non mi ricorda niente. Sicuramente non l'ho mai visto perché un soggetto simile me lo sarei ricordato. :-/

      Elimina
    4. Non è che ti ricordi qualcosina di più? Ad esempio la nazionalità o, addirittura, uno degli attori? Così sarebbe più facile cercare.
      Nel dubbio: potrebbe essere "Cara mamma, mi sposo" con John Candy del '91? Non mi pare di ricordare fratelli (l'ho visto una sola volta, quando uscì) ma di scene davvero strane ce ne erano parecchie.

      Elimina
    5. Mi pare di averlo visto quello con John Candy, se non sbaglio era un poliziotto e la madre era appiccicosa ma non pazza. Dell'altro film non ricordo molto a parte le scene descritte.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...