mercoledì 19 maggio 2010

L'ultima tempesta



Titolo originale: Prospero's Books
Nazione: UK
Anno: 1991
Genere: Fantastico
Durata: 120'
Regia: Peter Greenaway
Cast: John Gielgud, Erland Josephson, Michel Blanc, Isabelle Pasco, Michael Clark, Nastassja Kinski
audio/video: 10

Trama:
Spodestato dal malvagio fratello Antonio, il Duca di Milano, l'anziano Prospero, ha trovato rifugio su di un'isola ove si dedica alle arti magiche. Sono con lui la figlia Miranda, e Calibano, tenebrosa e laida creatura, figlia bastarda della strega Sicorax. Servendosi dei suoi poteri, che apprende dallo studio di 24 libri ove tutto lo scibile umano è contenuto, Prospero suscita una tempesta che fa naufragare la nave con a bordo il Re di Napoli, Alonso, il figlio di lui Ferdinando e l'usurpatore Antonio. Smarritosi sull'isola Ferdinando incontra Miranda e se ne innamora, ma Prospero, per provarlo, lo rende schiavo obbligandolo ad umili servigi. Intanto Ariel, spirito dell'aria liberato a suo tempo da Prospero da un incantesimo di Sicorax, sventa un attentato alla vita di Alonso, e getta Re e seguito in uno stato confusionale ed angoscioso. Frattanto due marinai incontrano Calibano che promette ad uno di loro, Trinculo, il regno di Prospero e Miranda se lo aiuterà ad uccidere l'incantatore. Infine Prospero libera Ferdinando concedendogli la figlia, perdona al Re restituendogli il figlio, e perdona al fratello imponendogli la restituzione del Ducato. Quanto ad Ariel, egli si è ben guadagnata la libertà, mentre Calibano ed i suoi complici, sconfitti, dovranno rimanere confinati nell'isola come schiavi.

Commenti:
"I libri di Prospero" è il titolo originale di questa rivisitazione della Tempesta di Shakespeare fatta dal regista inglese Peter Greenaway. Ed infatti libresca, dotta, troppo sovente ridondante appare la sua rilettura del capolavoro elisabettiano. Le scuole umanistico-neoplatoniche rinascimentali e il pensiero di Sir Francis Bacon erano ben noti a Shakespeare: "Noi siamo della natura di cui sono fatti i sogni, afferma per bocca di Prospero, e le nostre piccole vite sono circondate da un grande sonno".

Anche Greenaway sottoscrive questa tesi, ma vuole portare l'originale unità di spazio e di tempo della commedia ad un sinottico scorrere di tre campi sovrapposti: quello del racconto principale a tutto schermo, quello del dettaglio che risalta in esso come riquadro interno e quello del suono, dalla voce di Prospero e degli altri protagonisti che ora parlano in scena ora fuori campo, a quella di Miranda che parla con voce androgina, come alludesse allo stato di ermafroditica, primigenia purezza caro alla tradizione ermetica, fino alle arie, molto suggestive, che Ariel canta con tre diversi aspetti. Il regista, come uno chef raffinatissimo e generoso nelle porzioni, sciorina, condensandoli, interi trattati sulle principali scienze ed arti liberali, sulla teoria neoplatonica del "risveglio" attraverso l'Eros purificatore dell'anima addormentata, sull'idea umanistica, poi mutuata dalla massoneria, del potere benefico del Mago Bianco, l'Adepto che conosce a fondo e quindi sa governare le forze occulte della Natura, ma le cui azioni, viste da chi ancora è naufrago tra i flutti minacciosi delle proprie incontrollate passioni, potranno apparire bizzarre, tiranniche o prive di senso. L'esaltazione dell'uomo come artefice del proprio destino attraverso il potere rigeneratore dell'Eros e di quello altrui tramite il potere pacificatore del perdono, nonché la necessità di domare definitivamente il Calibano che trama costantemente, nel fondo della nostra coscienza, il sovvertimento dei Valori, costituiscono in sintesi le chiavi di lettura essenziali del film.

Peter Greenaway manipola a suo piacere La tempesta (1611-12) di Shakespeare che è la grande tragedia rinascimentale delle illusioni perdute. Senza contare le interpolazioni sui 24 libri che raccolgono tutto lo scibile dell'epoca, nutrendo il potere magico di Prospero, il testo è ridotto a meno di un terzo. Tolto Gielgud che dà voce (splendida quella di Gianni Musy in italiano) a tutti i personaggi, è un film senza attori recitanti, messo in scena come uno spettacolo allegorico di corte, proliferante in immagini e figure che, evocate dalle parole, si compongono, cambiano e si ricompongono. È un film meraviglioso anche nel senso di film sul meraviglioso, il più ricco e visualmente complesso di Greenaway. In un tripudio ridondante di arte rinascimentale che attraverso il barocco approda a un delirante rococò, ha fatto un'operazione di arte totale dove i mezzi tecnici della pellicola e del nastro elettronico assorbono musica, teatro, danza, pantomima, canto, disegno, scultura, pittura, grafica, animazione, collage, circo.
Se si accettano le regole del suo gioco (gusto per l'eccesso, dilatazione grottesca, dimensione metacinematografica, recitazione antinaturalistica, ecc.), il film si trasforma nella visita di un museo antico di cui s'è perso il catalogo.
E' un'opera che, dal punto di vista formale, costituisce un altissimo esito dell'arte cinematografica e, da quello dei sensi, un autentico capolavoro!

Sconsigliato ai minori di 15 anni!


Dati tecnici:
Audio: AC3 ITA+ENG
File Name: L'ultima tempesta.mkv
Codec ID: H.264/MPEG-4
Resolution: [ Width: 720 Height: 400]
DRF medio: 21.497427
Deviazione standard: 2.931363
Frame Rate: 25 fps
Durata: 02:00:38 (7238.28 s)
Bitrate: 1689.497951 kbps
File size: 2.285.924 KB
Subtitles: ITA+ENG

Screenshots:







DVD Cover: compresa nel file
OST (Original Sound Track): compresa nella cartella
Cartella MeGa
https://mega.co.nz/#F!BQIBkQgS!MK0e-imQZyvON8iSU8SUug

26 commenti:

  1. Ciao Mr Spica, dammi qualche ora e ti metterò online i link. :-D

    RispondiElimina
  2. Aggiunti! Divertiti Mr Spica e fammi sapere quando vuoi gli altri. ^_^

    RispondiElimina
  3. Non c'è due senza tre.Rimetti anche questo per piacere?Ciao

    RispondiElimina
  4. ^_^ Con immenso piacere... domani però. Stasera è davvero troppo tardi e non te lo godresti. Buonanotte e preparati spiritualmente perché questo non è un film qualunque. :D

    RispondiElimina
  5. Ecco fatto!
    Per quanche strano problema di MeGa non riesco a vedere nulla dal link alla cartella; forse si aggiornerà più tardi. :-/
    Per sicurezza ti metto anche i link diretti che, invece, funzionano benissimo.
    Ho assoluto bisogno del tuo parere su questo capolavoro, perché è un film talmente strano è onirico che molti non lo hanno capito. Per me è in assoluto uno dei più grandi film della storia del cinema e, ogni volta che lo rivedo, scopro sempre nuovi riferimenti, spunti di riflessione e immagini che mi restano nella memoria per giorni!
    Preparati per qualcosa di davvero taaaanto diverso. :D

    RispondiElimina
  6. Allora la cartella da Decryption error,quindi li scarico dai diretti.Poi ti farò sapere cosa ne penso.Ti ringrazio per la considerazione della mia opinione in merito al film.Io non sono un'esperta.Cercherò di spiegare al meglio le sensazioni che avrò provato vedendolo.Spero ti sia utile questo mio giudizio.ciao

    RispondiElimina
  7. Volevi un commento sul film e io te lo do: premetto che come ti ho detto non mi ritengo un'esperta di cineme,a me piace e basta,ma su questo film sono rimasta un pò scombussolata!Non mi aspettavo una cosa del genere,sarà anche perchè io non avevo mai visto La Tempesta di Shakespeare,quindi mi sono documenta e ho visto in questo film molte analogie con il racconto fatto da lui.Le scene sono suntuose,ricche di colore a volte sconvolgenti,piene di allusioni oniriche,anzi sembra un grande sogno che non finisce ma che si mescola alla realtà,tanto da non distinguere l'una dall'altra.Bellissime musiche,e ancor più belle le descrizioni degli innumerevoli libri di scienza che ivi compaiono,bello anche il mischiare l'occulto con la realtà,dando allo spettatore l'interpretazione che più gli aggrada.Pensa che ho conosciuto Gianni Musy,in quanto ero amica della madre quand'ero ragazza.Una combinazione di circostanze,non avrei mai creduto di vedere un film doppiato da lui.All'epoca era agli inizi della sua carriera nel cinema.Oltre alle varie coreografie di balletti anch'esssi stupendi,ci si trova coinvolti in canto,disegno,e altre arti,peccato però che il film sia un pò troppo buio per apprezzare in pieno tali godimenti.Forse è proprio così per lasciare allo spettatore un pò di mistero e di curiosità.Certo che è un film fuori dal comune,e ne ho visti a migliaia,avevi ragione a dire che è molto diverso.Ci credo che non tutti l'abbiano capito e recepito fino in fondo.Bisogna essere un pò sognatori e un pò artisti per trovsre il più intimo recesso del suo significato.Da consigliare,ma non per tutti.Non sarebbe apprezzato come merita!!!Quindi ti do piena ragione quando dici che è oltre il caspolavoro!^___^
    Ti saluto,fra poco facevo un romanzo io!!! lolCiao e buona giornata

    RispondiElimina
  8. P.S.: Ho dimenticato di dire che ogni scena sembra un meraviglioso quadro dipinto da un pittore di altri tempi!

    RispondiElimina
  9. Sono proprio contento che ti sia piaciuto! ^_^
    In effetti ero un po' preoccupato perché, come hai giustamente scritto, non è un film per tutti ma, dopo tutti questi mesi, ho pensato che potessi essere pronta. Era un po' un azzardo ma il risultato mi fa davvero piacere. Spero di riuscire a stupirti ancora con altri titoli, anche se di questo livello sarà difficile trovarne... a meno di non creare un filmato in caleidoscopio, magari girato su pattini a rotelle e accellerato, a Brera, Uffizi e MoMa, con la colonna sonora "in tinta". :-D
    Buonissima giornata anche a te e a presto.

    PS: a ogni puntata di Zig & Sharko mi torni in mente. ^_^

    RispondiElimina
  10. olalà,c'est un plaisir!!ciao

    RispondiElimina
  11. Aggiunta la splendida colonna sonora di Michael Nyman (come ho fatto a non pensarci prima! >_<).
    Buon divertimento!!! :D

    RispondiElimina
  12. Nella tua lista non ho visto un film banale! Se avessi il tempo li guarderei tutti, per ora per motivi di studi devo guardare l'ultima tempesta. Appena lo vedrò avrò il piacere di condividere le mie idee con le vostre. Saluti.

    RispondiElimina
  13. Grazie! :D
    Sono abbastanza fiero del mio elenco perché si tratta di film di cui prima compro il DVD e solo poi li pubblico. In pratica qui troverai solo quei film che mi sono piaciuti abbastanza da comprare il disco originale. ^_^
    È un sistema un po' atipico per un upper ma mi da molte soddisfazioni. Mi raccomando, guarda quello che vuoi che noi aspettiamo con piacere le tue opinioni. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non riesco a scaricare la parte 10 del film purtroppo, mi dà sempre errore.

      Elimina
  14. Arriva. Ecco fatto! Più veloce della luce. ^_^


    (...botta di fortuna, piuttosto; ero qui proprio mentre scrivevi. XD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille sei stato troppo gentile. Ultimamente ho visto Barry Lyndon di Kubrick, tu lo hai mai visto?

      Elimina
  15. Altroché! ^_^
    Putroppo è proprio uno di quei film di cui ho solo la cassetta VHS e quindi non l'ho mai postato.
    A proposito: benvenuto Daniele! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :D Volevo chiederti secondo te perché il narratore parla male di Barry Lyndon? Questa cosa mi è sembrata troppo strana perché in fin dei conti era un bravo uomo e lo ha dimostrato sia nei confronti del figlio che del figliastro.

      Elimina
  16. Nuova versione, a definizione molto più alta, sempre con doppio audio (AC3, finalmente!) e sottotitoli.
    Buon divertimento! :D

    RispondiElimina
  17. Bravo, Ranmafan, la qualità dell'immagine del film godrà della qualità della tua nuova versione.
    Mi permetto un piccolo aneddoto: Greenaway fu una delle mie passioni giovanili, al punto che questa pellicola la vidi con un amico in occasione della sua prima proiezione milanese pomeridiana (quella a cui andavano solo giornalisti e critici, per intenderci). Finito il film, ci guardammo per un momento e... decidemmo di rivederlo immediatamente!!! (bei tempi quelli in cui potevi rimanere in sala...)
    Ciao. Il vecchio zio Pietro

    RispondiElimina
  18. Io invece ebbi solo la fortuna di vederlo al cineforum... e di aspettare anni prima di averne una copia tutta mia. ç_ç
    Volevo sistemare anche "Giochi nell'acqua" ma non riesco più a trovarne il DVD; tremo all'idea di averlo prestato (NON SI FA MAI!!!) a qualcuno e che non mi sia stato restituito. Sigh.

    RispondiElimina
  19. non è più possibile accedere ai files !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano, a me si apre perfettamente! Che errore ti da?
      Tienimi informato che, se serve, in qualche modo li riuppo. :D

      Elimina
    2. Per scrupolo nei confronti del nostro ospite ho ricontrollato anch'io, Ran. I files non sembrano proprio necessitare di un re-up, visto che sono tutti presenti e integri... può capitare però che, delle volte (ma è una cosa assolutamente temporanea), la pagina non si carichi del tutto impedendo di accedere ai files, appunto. Altri problemi non ne vedo...
      P.S. Ho provato di nuovo a ricaricare più volte la pagina e tutto è filato liscio.

      Elimina
    3. ^____^ Grazie Giuseppe! :D

      Elimina
    4. Di niente! ^__^

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...