lunedì 2 agosto 2010

Princess Mononoke



Titolo originale: Mononoke Hime (もののけ姫)
Titolo ENG: Princess Mononoke
Nazione: Japan
Anno: 1997
Genere: Animazione
Durata: 150'
Regia: Hayao Miyazaki
audio/video: 10

Trama:
Il giovane principe Ashitaka, ultima speranza di un popolo decimato da un non meglio specificato imperatore, lascia il suo villaggio in cerca di qualcosa che lo possa liberare da una terribile maledizione. Nel suo viaggio, Ashitaka salva due uomini dalle acque di un fiume e attraversa insieme a loro la grande Foresta, incontrando gli spiriti degli alberi e il grande Dio Cervo, lo spirito della Foresta stessa. I due uomini lo conducono alla Città del Ferro, una piccola comunità che sta cominciando a sviluppare la tecnologia sfruttando il ferro estratto dalle montagne. La padrona della città, la signora Aeboshi, ha creato una piccola isola di produttività e di uguaglianza sociale, ma per farlo ha violentato la Foresta, bruciando gli alberi e uccidendo gli animali. Aeboshi ha una nemica, una misteriosa ragazza chiamata San che vive nella foresta come figlia adottiva della dea Lupo, e che insieme ai suoi fratelli lupo combatte gli umani per salvare la Foresta. Ashitaka si troverà coinvolto in due guerre, quella di Aeboshi contro il Dio Cervo e quella del signore delle terre vicine contro la Città del Ferro. E tra magia e palle di cannone, il giovane principe scoprirà qual è il suo posto nel mondo?

Dati tecnici:
Audio: AC3 ITA+JAP
File Name: Princess Mononoke.mkv
Codec ID: H.264/MPEG-4
Resolution: [ Width: 720 Height: 400]
DRF medio: 20.726842
Deviazione standard: 3.972027
Frame Rate: 25 fps
Durata: 02:08:10 (7690.08 s)
Bitrate: 1164.145125 kbps
File size: 1.821.109 KB
Subtitles: soft-sub ITA+ENG

Screenshots:







DVD Cover: compresa nel file
Cartella MeGa:
https://mega.co.nz/#F!8VgDGRwR!D8f56Fh-D5hj-RbVFX9f6Q

23 commenti:

  1. hola mitico!!!!!!
    sono dada.....
    tutto bene????? bello il nuovo look del sito....

    RispondiElimina
  2. il file mi chiede la password

    RispondiElimina
  3. Ciao mark,
    ti assicuro che non c'è nessuna password. Secondo me il problema è solo che hai scaricato con JDownloader e questo, notoriamente, crea problemi.
    E' un programma fantastico per scaricare ma, per l'estrazione dei files, non vale un cavolo.
    Prova a scompattare i files scaricati con un programma migliore (WinRar o, meglio ancora, 7Zip) e fammi sapere.

    RispondiElimina
  4. ho risolto il problema ma, spiego cosa era successo, quando ho copiato il link con jd ho visto che presentava 2 cartelle separate parlo del file megaupload una cartella da con nome file pri_mon con 15 file da 1,37 giga, la seconda nome file mononoke da 21 file da 2,01 giga io per questioni di tempo ho scaricato la prima da 1,37 e questa chiedeva password, ho risolto scaricando la seconda piu grande ora non so se era un problema mio o del programma jd, se fosse un problema di jd essendo in molti che lo usano consiglierei di togliere la prima cartella.un saluto a tutti

    RispondiElimina
  5. Mi sembra proprio che anche questa'altra produzione dello Studio Ghibli sia di livello tale da renderne necessario il re-up, caro Ranmafan...se sei d'accordo ;-)

    RispondiElimina
  6. Ciao Giuseppe.
    Hai proprio ragione, questo reup è INDISPENSABILE! :-D
    Dammi un'oretta e lo rimetto a posto.

    RispondiElimina
  7. Ecco fatto! Buon divertimento. ^_^

    RispondiElimina
  8. 'ccidenti, Ranmafan! Che qualità eccelsa (idem per Porco Rosso: non duplico il post)!
    Tiratolo giù, non vedo l'ora di rivederlo, con calma.
    Grazie, come sempre.
    Il vecchio zio Pietro

    RispondiElimina
  9. Aggiunti link MeGa. Buon divertimento! ^_^

    RispondiElimina
  10. abbiamo scaricato anche questo. Ti ringrazio per il tuo bellissimo sito è bello che ci sia qualcuno che condivida la sua passione per il cinema. l'ho appena scoperto, ma penso che lo frequenterò molto.

    ciao

    Giangi

    RispondiElimina
  11. Ciao Giangi, certo che ti sei scelto delle vere perle del Maestro; complimenti! ^____^
    A proposito: BENVENUTO!!!!! :D
    Grazie per i complimenti, sentiti a casa tua e non esitare a chiedere aiuto.

    RispondiElimina
  12. Ho appena visto questo film al cinema e: a) sul grande schermo i disegni sono MAGNIFICI!!!! :D e b) Gualtiero Cannarsi ha colpito di nuovo. >_<
    Questo è il quatro o quinto film di fila della Ghibli che ha completamente rovinato per colpa della sua "intellettualità". Sei frasi su sette sono delle vere "stecche" in italiano (e la settima si salva perché è una battuta di una parola) e in paesi più civili meriterebbe la pece e le piume. Possibile che la distribuzione non abbia neanche mai letto/ascoltato le sue traduzioni? Posso capire che sfugga il primo film ma, al secondo, si doveva come minimo cambiare traduttore. Purtroppo, in questo paese i baroni e gli intellettuali diventano intoccabili, indipendentemente da quello che fanno.
    È vero che il doppiaggio della Buena Vista ha storpiato alcuni passaggi della storia (in particolare alla fine) ma si ascolta che è un piacere. Se volete ne possiamo parlate.

    Consigli personali: andatelo a vedere perché è magnifico sul grande schermo e poi tenetevi questa mia versione (con tutti i suoi difetti). Ah, dimenticavo! Non portateci i bambini perché non è adatto a loro. Come al solito, è stato distribuito talmente male che oggi, in sala, c'erano nonni e nipotine che si aspettavano un Disney (penso per colpa del nuovo titolo "Principessa Mononoke") e sono rimasti traumatizzati. Sia nonni che nipotine. ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo delle diverse edizioni e dei doppiaggi è un tema che citi spesso ma che io fortunatamente non ho avuto il dispiacere di notare. Almeno non sulle opere Ghibli. Mi ricordo casi analoghi su Lupin, anche perché collegati all'annosa questione dei tagli e della censura (lì, però, non sempre il primo doppiaggio era il migliore).
      A monte mi sembra di capire che ci sia lo sfruttamento dei diritti sul film ma non sul doppiaggio italiano e che quindi si operi una nuova traduzione per riportarlo al cinema (almeno per quei pochi giorni) e in dvd. Certo è che l'animazione giapponese di qualità continua a essere bistrattata, forse anche perché fatica a trovare mercato nelle sale... :-(
      Ho rivisto in questi giorni Memories di Otomo & co... Film adulto, autoriale, altrettanto poco adatto ai nipotini... Per fortuna!
      Ma le cose pian piano possono cambiare... L'ultima volta che si siamo visti, mio nipote 19enne si è fatto passare una bella pila di dvd carichi di Takahata, Miyazaki, Kon... E' un buon segno.
      Il vecchio zio Pietro

      Elimina
  13. Ottimo segno!!! :D Speriamo che sia un fenomeno diffuso.

    Il problema dei doppiaggi non è mai stato così grave fino a quando è arrivato Cannarsi; ogni tanto torvavi delle differenze, anche significative, con l'originale ma, nell'insieme, si trattava sempre di traduzioni abbastanza fluide. Lui invece si impunta a voler usare una lingua il più vicino possibile al giapponese originale... ma che non è italiano. Il risultato sono autentiche "stecche" che disturbano il godimento del film, esattamente come succede all'Opera.
    Ad esempio: come giudicheresti una frase tipo "Io vado a recarmi un pochino dalla nonnina."? Per i successivi due minuti sei completamente distratto a smaltire che perdi la continuità del film. Purtroppo quasi tutte le sue frasi sono così. ç___ç
    L'unico vero (ENORME!) pregio delle distribuzioni Lucky Red è che questi film li possiamo vedere al cinema almeno una volta ed è sempre un'emozione ammirare i disegni del Maestro così. ^____^

    RispondiElimina
  14. Ah, dimenticavo! Nuova versione a definizione più alta, con doppio audio e sottotitoli. :D
    Già che c'ero... ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...già che c'eri hai fatto benissimo, Ranmafan! Certi doppiatori invece non dovrebbero proprio esserci (come se nel settore degli anime non bastassero già le voci italo-francofone della Kaze ad "arricchire" le edizioni italiane). ;-)
      E quando finalmente si finirà di bollare un film d'animazione come prodotto destinato unicamente a un pubblico di giovanissimi, allora confido che si potranno evitare molti dei traumi di cui sopra...

      Elimina
  15. Hai ragione, Giuseppe. Purtroppo non bisogna fare errori di geografia e, se sei in Italia, devi accettare il fatto che nella testa dei distributori cinematografici, "animazione" è inevitabile sinonimo di "bambini", se possibile sotto i 6 anni e diversamente intelligenti. Il trucco è non starli a sentire e godere di questi gioielli in quelle rare volte che ci vengono presentati e, magari, sperare in un futuro moooolto lontano. Mi dicono che, ai tempi degli Jedi, ci saranno cambiamenti importanti. ^____^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, l'ho sentita anch'io...nella Forza è previsto che riusciranno finalmente a sconfiggere tutti i Sith nascosti nell'italica distribuzione cinematografica. ^__^

      Elimina
    2. Mhmmmm, temo un qualche inghippo da parte di Lord Lucas (con la C haspirata!); non è che, per fare un nuovo episodio, ci dovremo tenere questa distribuzione fino a che non ci penserà Yoda in persona? Ma non era morto, ora che ci penso? o___O

      Elimina
    3. Sì, lo era, ma si sa che per uno Jedi non è poi questo grande problema...lui e Obi Wan saranno sempre al nostro fianco nella lotta contro i malvagi distributori! ;-)

      Elimina
  16. L'ho perso al cinema per l'ennesima volta, dunque... Sigh. Però lo ritengo davvero un film per tutti. L'incredibile peso specifico a livello tematico può essere digerito davvero da tutti i palati, e non dimentichiamoci che oggi i bimbi bazzicano cosette ben più pesanti dei nostri tempi, anche perché la tv di oggi parla tanto a vanvera di "fasce protette", ma di protetto non c'è un bel niente. Io penso che il tema della morte , dell'uguaglianza e del rapporto con la tradizione e le risorse della madre terra MAI sia stato trattato con tanta perfezione pur nell'angustissimo spazio di un paio d'ore. Ed è davvero intellegibile a tutti. Una sintesi spaventosa, questo film difficilmente potrà essere superato in futuro... Sulle traduzioni non sono competente stavolta, ma temo che abbiate ragione su tutti i fronti. Chissà se riuscirò a recuperarlo al cinema...

    RispondiElimina
  17. A proposito! Per organizzarci per tempo, ti ricordo che il 25, 26 e 27 giugno dovrebbe essere nuovamente nelle sale anche "La città incantata", per alcuni (tra cui l'autore ^_^) il più bel film mai fatto da Miyazaki. Mi raccomando!!! :D

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...