mercoledì 3 settembre 2014

Independence Day


Titolo originale: Independence Day
Nazione: USA
Anno: 1996
Genere: Fantascienza
Durata: 144' (versione estesa)
Regia: Roland Emmerich
Cast: Jeff Goldblum, Will Smith, Bill Pullman, Mary McDonnell, Vivica A. Fox
audio/video: 10

Trama:
Un 2 luglio, a bordo di un'immensa astronave che si divide in più piccole ma sempre gigantesche (26 km di diametro) basi spaziali semoventi, gli aggressori galattici (mostruosi, afoni, telepatici e polipeschi) cominciano a devastare Washington, New York, Los Angeles. Grazie a un giovane scienziato ebreo che escogita un marchingegno per penetrare nel loro sistema di difesa, il 4 luglio, anniversario dell'indipendenza (1776) dagli inglesi, gli americani passano al contrattacco...

Commenti
“Independence Day” è il classico ‘giocattolone’ cinematografico, del quale peraltro, superato l’impatto (per i tempi, sicuramente suggestivo) con la fantasmagoria degli effetti speciali, non ci si stanca mai, complice una sceneggiatura (forse un po' prevedibile) che accumula tutti i classici luoghi comuni dell’invasione aliena (dagli enormi ‘dischi volanti’, che sembrano omaggiare la serie Visitors, all’uovo di Colombo usato per sconfiggere gli invasori), e interpretazioni che si limitano al minimo indispensabile.
Rivisto oggi, Independence Day assume valore come ‘testimonianza’ del clima che si respirava ai tempi: siamo nell’America clintoniana di fine anni ’90 (e il personaggio del Presidente, giovane, idealista e con la faccia da bravo ragazzo, interpretato da Bill Pullman, a Clinton è chiaramente ispirato), in quel breve periodo in cui, finita la guerra fredda, si riteneva che gli Stati Uniti – e con essi l’Occidente – non avessero più nemici, e il pericolo potesse venire solo da un’ipotetica invasione aliena. Un’epoca in cui le ‘magnifiche sorti progressive’ dell’umanità erano affidate a una tecnologia vista solo come positiva, e in cui persino uno dei famigerati virus informatici poteva diventare la salvezza del genere umano.
È un film, e questo forse vale più di ogni altro discorso, dove ci si poteva permettere di far crollare grattacieli e saltare in aria la Casa Bianca senza evocare gli spettri dell'11 settembre.

Dati tecnici:
Audio: AC3 ITA+ENG
File Name: Indipendence day.mkv
Codec ID: H.264/MPEG-4
Resolution: [ Width: 720 Height: 304]
DRF medio: 21.330148
Deviazione standard: 4.385179
Frame Rate: 25 fps
Durata: 02:27:14 (8834.32 s)
Bitrate: 952.003310 kbps
File size: 1.932.229 KB
Subtitles: ITA+ENG

Screenshots:







DVD Cover: compresa nel file
Cartella MeGa
https://mega.co.nz/#F!cARCASLA!S708voQwL_EGqg3sGis2SQ

10 commenti:

  1. Come promesso (anche se con un ritardo pazzesco! ^_^) ecco un nuovo film che non ha bisogno di presentazioni!
    Questo è uno di quei titoli che hanno fatto, nel bene o nel male, la storia della fantascienza e che ha rilanciato il filone dei megadisastri. Senza però lasciarsi sfuggire decine di citazioni che dimostrano l'amore per il genere dei suoi autori!
    Molte le battute azzeccate (alcune, secondo me, involontarie e quindi ancora più simpatiche) e validissima l'interpretazione dei ruoli, stereotipati, da parte dei vari attori. Jeff Goldblum è sempre fantastico e Will Smith è probabilmente caduto nella fonte della giovinezza proprio in questo film, visto che non è mai più invecchiato di un giorno. °o°
    Certo, è sicuramente fantascienza il fatto che un computer vecchio di trent'anni (e perfettamente funzionante!) si connetta alla rete per la prima volta e nessun popup gli chieda di aggiornare Adobe Flash Player! XD
    Carissimi amici, cercherò di riprendere i ritmi abituali di un paio di titoli alla settimana ma, ovviamente, qui lo dico e qui lo nego. Buon divertimento!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ranmafan.... Ottima scelta (Grandi sia Will Smith che Vivica A. Fox e Jeff Goldblum); hai esaudito, senza saperlo, un mio desiderio nascosto.... Grazie !
      A questo punto..... visto che hai fatto (30) 500 perche non fare (31) 501 con >The Day After Tomorrow - L'alba del giorno dopo< ? Questa, ovviamente, non è una richiesta ma solo un suggerimento !
      Una buona serata

      Elimina
    2. Perfettamente d'accordo sul termine "giocattolone" e sulla prevedibilità della sceneggiatura riguardo a un Independence Day che, pur con i suoi difetti e incongruenze varie (al di là di un comparto tecnico davvero impressionante), trovo comunque più riuscito e accettabile rispetto al successivo Godzilla (chiamato poco affettuosamente anche GINO: Godzilla In Name Only)...ah, a proposito, buon 500esimo!! ^_^

      Elimina
    3. Grazie per l'ultima perla, ma purtroppo non riesco ad accedere a mega.co....
      c'è un metodo?
      ringrazio

      Elimina
    4. Ciao anonimo. Probabilmente ti basterà cambiare i dns sul pc.

      Elimina
    5. Zio Pietro, non avrei saputo dirlo meglio; grazie! :D
      Ciao amico, ha ragione lui: devi cambiare i dns (qui puoi trovare tutte le risposte alle domande che ti stai facendo ^_^:
      http://www.cambiodns.com/home.php). Ti sarà utile anche per un sacco di altri siti, ormai censurati in Italia.

      Elimina
  2. E io che pensavo fossi in vacanza! :-)
    Caro Ran, come già accaduto in passato, a un momento di pausa rispondi con un up di grande effetto. E ti dirò che, ora che vedo le cose anche "dall'altra parte", mi rendo conto del lavoro che sta dietro a ogni singolo post e questo me lo fa apprezzare ancora di più. Continua così, che ti sosteniamo tutti.
    Il vecchio zio Pietro

    RispondiElimina
  3. Grandissimo capolavoro mille grazie !

    RispondiElimina
  4. Cari amici, è sempre bello vedere come accogliete queste mie proposte! :D
    Auguro un'ottima serata a tutti.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...