lunedì 12 settembre 2016

Il maratoneta


Titolo originale: Marathon Man
Nazione: USA
Anno: 1976
Genere: Drammatico, Thriller, Azione
Durata: 125'
Regia: John Schlesinger
Cast: Dustin Hoffman, Marthe Keller, Laurence Olivier, Roy Scheider, William Devane

Trama:
Il giovane ebreo newyorkese Thomas Babe Levy, studente universitario, divide le sue giornate studiando e allenandosi alla corsa di fondo nel Central Park , amoreggiando con Elsa, una collega svizzera incontrata all'università. La sua vita scorre tranquilla fino al giorno in cui suo fratello Doc, venuto a fargli visita, gli muore fra le braccia ucciso da un organizzazione malavitosa. Babe si mette a indagare e...

Commenti:
“Il maratoneta” è un thriller di quelli come si facevano una volta, magari abbastanza prevedibile per lo spettatore di oggi ma capace di farlo rimanere incollato alla poltrona fino all'ultima scena per il grado di realismo, talvolta persino disturbante, che raggiunge. Bello, intenso e, al contempo, scarno ed essenziale come solo i grandi classici del cinema sanno essere, questo film "anni '70" è ancora oggi l'archetipo del cinema thriller (e magari anche di azione). Il montaggio è molto buono e fluido nonostante la complessità della trama, come ottime sono anche le riprese, mai noiose! Tratto dal romanzo omonimo di William Goldman (autore anche della sceneggiatura, e si vede!), "Il maratoneta" è uno dei più originali thriller spionistici mai fatti, sia in versione cartacea che di celluloide. Da applauso, inoltre, il lavoro sui personaggi: tutti ambigui, sfumati e densi di sfaccettature. Nonostante le numerose licenze, la trama si snoda con potenza, carica di tensione e di ritmo, raggiungendo vette quasi horror nella scena cult della tortura sulla sedia del dentista. In sottofondo, scorre una rappresentazione degli orrori della Storia (dalla caccia alle streghe di McCarthy al Nazismo) che si ripercuotono, ineluttabilmente, anche sulle nuove generazioni, a ricordarci che, allora, il cinema si faceva anche per convinzioni ideologiche.
Anche Dustin Hoffman è quello degli anni '70: l’Hoffman brillante, quello in stato di grazia che parafrasando Luca Carboni, non ne sbagliava davvero uno. Non è il solo, tuttavia! Sono prove eccellenti anche quelle dei co-protagonisti, Marthe Keller nella parte della giovane Elsa e, ovviamente, il gerarca nazista Szell, di Laurence Olivier. Così bravo che, alla fine, è lui ad ottenere una (ennesima ^__^) nomination agli Oscar.
Da rivedere assolutamente! :D


Dati tecnici:
Audio: AC3 ITA+ENG
File Name: Il maratoneta.mkv
Codec ID: V_MPEG4/ISO/AVC
Resolution: [ Width: 720 Height: 400]
DRF medio: 20.378715
Deviazione standard: 3.754689
Frame Rate: 25 fps
Durata: 02:00:14 (7214.28 s)
Bitrate: 1351.238266 kbps
File size: 1.757.988 KB
Subtitles: ITA+ENG

Screenshots:







DVD Cover: compresa nel file
Cartella MeGa
https://mega.nz/#F!uhkhkBgD!XSH4PR2nPQ8PVEvqP5FLpQ

5 commenti:

  1. Quanto tempo che non postavo un thriller! :O
    Beh, credo di potermi far perdonare con questo, forse (a mio avviso) il più cult della storia del cinema. ^____^
    Carissimi amici, sono certo che l'abbiate già visto quasi tutti ma... quanto tempo è passato dall'ultima volta? Vediamo di rimediare. Buon divertimento a tutti! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto tempo è passato dall'ultima volta... per cui, va bene il rimedio che ci possiamo permettere con questa tua ottima proposta! Ah, buon Ran, a proposito: E' SICURO? ;D

      Elimina
  2. Un filmazzone anni Settanta!!! GRANDE!!!
    Sai bene come la penso in proposito: in quegli anni, attori sceneggiatori e registi creavano una miscela davvero esplosiva! Non nascondo che mi spiace di non averlo postato io...

    C'è da dire che, avendolo rivisto di recente, mi sono trovato a rivalutare il giudizio entusiastico di un tempo. Il passare degli anni si sente e la famosa scena del dentista - tanto hai gia spoilerato tu ;-) - appare meno centrale di quanto mi ricordassi. Resta comunque, e meritatamente, una pietra miliare.

    Grazie di tutto. VZP

    RispondiElimina
  3. Me lo recupero subito era troppo bello

    RispondiElimina
  4. Scusate l'off topic: Ran, ti ho scritto una mail.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...